Inaugurazione mostra

Art Opening

21 Ottobre 2017

October 21, 2017

00
Giorni | Days
00
Ore | Hours
00
Minuti | Minutes
00
Secondi | Seconds

Prima Linea 2017
Scegli l'opera da realizzare | Choose the work to be done

PRIMA LINEA

Premio Internazionale dell’arte Fabbrile

International Wrought Iron Prize

PREMESSA

La Prima Guerra Mondiale fu il conflitto armato che coinvolse le principali potenze mondiali e molte di quelle minori tra l’estate del 1914 e la fine del 1918. Chiamata inizialmente dai contemporanei “guerra europea”, con il coinvolgimento successivo delle colonie dell’Impero britannico e di altri paesi extraeuropei tra cui gli Stati Uniti d’America e l’Impero giapponese, prese il nome di “guerra mondiale” o anche “grande guerra”: fu infatti il più grande conflitto armato mai combattuto fino alla seconda guerra mondiale.

Perché VITTORIO VENETO?
VEDERE PAGINA “Il Luogo”

DESTINATARI

La partecipazione è aperta a tutti gli Istituti d’arte, Licei artistici e scuole professionali ad indirizzo artistico purché abbiano sede in uno degli Stati coinvolti nella Prima Guerra Mondiale.
Per l’edizione del 2017 gli Stati sono: Serbia, Francia, Belgio, Gran Bretagna, Italia, Austria, Ungheria, Germania, Stati riconducibili all’Ex Impero ottomano, Bulgaria, Giappone, Portogallo e Romania, Stati Uniti d’America, Grecia, Siam e Brasile.
Nel caso di gruppi di lavoro, dovrà essere indicato un referente del progetto che sarà responsabile di tutti i rapporti con l’Organizzazione.

DESCRIZIONE

PRIMA LINEA è un Concorso Internazionale a premi per opere realizzate in ferro battuto a tema.

L’iniziativa ha una durata quadriennale: un “percorso a tappe” (annuali) che ripercorrono i quattro anni della Prima Guerra Mondiale (dall’entrata in guerra dell’Italia, 1915-1018).

Il concept del progetto si ispira alla struttura drammaturgia di uno “spettacolo”, con una durata temporale di 4 anni (la stessa durata della Prima Guerra Mondiale).

È un “Dramma” che ha un prologo (1914), uno svolgimento in 3 atti (1915, 1916, 1917) e un epilogo (1918). Esso costituisce “il filo rosso” (O “prima linea”) che collega idealmente tutte le fasi dell’iniziativa.

È negli eventi succeduti nella Prima Guerra Mondiale che si connoteranno le caratteristiche di ogni anno e che determineranno poi i temi di concorso.

1914 – Prologo: Le prime fasi della guerra
1915 – Atto I: Il conflitto si allarga
1916 – Atto II: Si combatte su tutti i fronti
1917 – Atto III: Venti di cambiamento
1918 – Epilogo: La svolta

I temi definiti per il concorso riprendono i concetti degli eventi simbolo che hanno segnato quegli anni.

VEDERE PAGINA “Tema edizione 2017”

PREMI

I progetti presentati dovranno essere inediti e la realizzazione potrà essere eseguita con qualsiasi tecnica (anche legata alle lavorazioni tradizionali).
Le opere e gli oggetti selezionati faranno parte della collezione “PRIMA LINEA 1917-2017”. La collezione sarà presentata ai media attraverso una mostra, raccolta in un catalogo, in un sito web ed esposta in una mostra collettiva. Qualora ci siano le condizioni la collezione verrà esposta anche presso gallerie, negozi specializzati e in altri eventi o luoghi nazionali e internazionali.
Confartigianato Vittorio Veneto garantirà opportuna visibilità agli esecutori. Le opere potranno essere vendute al pubblico.
Durante l’esposizione nella mostra le opere potranno essere votate dal pubblico e saranno giudicate da una giuria istituzionale, composta da professionisti, rappresentanti delle istituzioni e storici dell’arte.

· 1° premio PRIMA LINEA 2017, alla miglior opera in ferro battuto € 1500
· 1° premio PRIMA LINEA 2017 2.0, alla migliore opera realizzata da una scuola € 750

L’Organizzazione si riserva l’assegnazione di altri premi, a seconda della qualità delle opere.

SCOPI ED OBIETTIVI

Lo scopo principale dell’iniziativa è quello di riportare la tradizione e l’arte del ferro battuto nella città di Vittorio Veneto, un tempo punto di riferimento per questa lavorazione, in quanto un tempo legata alla fabbricazione delle armature e delle armi per la Serenissima e perché si teneva (fino al 2008) la manifestazione FABER: la Grande Guerra diviene il pretesto per farla risaltare e darle ulteriore sviluppo.

Inoltre, richiamando pubblico ed appassionati, la volontà può creare un indotto economico che porta benefici alla città e ai suoi abitanti: si possono creare collaborazioni e sinergie con le strutture ricettive della città e del territorio limitrofo costruendo delle “reti” che potrebbero essere utilizzate anche in altre occasioni.

 

INTRODUCTION

The First World War was the armed conflict that involved all the major world powers and many smaller countries from the summer of 1914 to the end of 1918. Initially called the “European War” by contemporaries, with the later involvement of the colonies of the British Empire and other non-European countries, including the United States and the Japanese Empire, it took the name of “World War” or even “Great War”: it was indeed the largest armed conflict ever fought until the Second World War.

Why VITTORIO VENETO?
SEE PAGE “The Place”

TARGET AUDIENCE

Participation is open to all Art School, Artistic Lyceums and vocational schools majoring in art as long as they are based in one of the countries involved in the First World War.
For the 2017 edition the countries are: Serbia, France, Belgium, Great Britain, Italy, Austria, Hungary, Germany, countries that once belonged to the former Ottoman Empire, Bulgaria, Japan, Portugal, Romania, United States, Greece, Thailand and Brazil.
In the case of working groups, a project contact must be indicated who will be responsible for all relations with the Organizers.

DESCRIPTION

PRIMA LINEA is an international themed competition with prizes for wrought iron works.
The initiative has a duration of four years: a “journey in stages” (annual) that cover the four years of the First World War (from Italy’s entry into the war in 1915 to 1918).
The design concept is inspired by the dramatic structure of a “show” covering four years (the same period of the First World War).
It is a “drama” that has a prologue (1914), continues in three acts (1915, 1916, 1917) and ends in an epilogue (1918). It is a leitmotiv (or “front line” – “prima linea”) that connects ideally all the phases of the initiative.
The features of each year and subsequently the themes of competition will depend on the events that occurred during the First World War.

1914 – Prologue: The early stages of the war
1915 – Act I: The war spreads
1916 – Act II: The war rages on all fronts
1917 – Act III: Winds of change
1918 – Epilogue: The turning point

The themes chosen for the competition are those of the landmark events that marked those years.

SEE PAGE “Theme of the 2017 edition”

AWARDS

The projects entered must be original and the work can be realized using any technique (including traditional processes).

The selected works and objects will be part of the “PRIMA LINEA 1917-2017” collection. The collection will be presented to the media in an exhibition, a catalogue, a website and a group exposition. If the conditions are in place, the collection will also be exhibited at galleries, specialty shops and other events or locations in Italy and abroad.
Confartigianato Vittorio Veneto will ensure appropriate visibility for the participating artists. The works can be sold to the public.
During the exhibition, the works may be voted by the public and will be judged by an institutional jury, composed of professionals, representatives of institutions and art historians.

· 1st Prize PRIMA LINEA 2017, to the best work in wrought iron € 1500
· 1st Prize PRIMA LINEA DESIGN 2017 2.0, to the best work by a school € 750

The Organizers reserve the right to award other prizes, depending on the quality of the works.

PURPOSE AND OBJECTIVES

The main purpose of the initiative is to recover and bring back the tradition and art of wrought iron to the town of Vittorio Veneto, once a leading centre for this art linked to the manufacture of armour and weapons for the Republic of Venice and also the venue of the FABER exhibition (until 2008). The Great War is now the opportunity to make this art stand out and to foster its further development.

Furthermore, by drawing the public and lovers of this art, the event can be a driver of economic growth for the town and its inhabitants: it will be an occasion for creating partnerships and synergies with accommodation facilities in town and the neighbouring area and building “networks” that can be leveraged on other occasions.